Le 7 meraviglie del mondo moderno

Una piccola introduzione… (con l’aiuto di wikipedia!!!)

Durante le Olimpiadi ad Atene nel 2004 venne indetta una votazione mondiale via Internet per determinare le “Nuove sette meraviglie del mondo” fra più di 150 opere architettoniche. La prima fase della votazione terminava il 24 dicembre 2005.

Le prime 77 opere in ordine di voti furono sottoposte al vaglio di sette giudici internazionali (fra cui l’ex presidente dell’UNESCO Federico Mayor Zaragoza). Tra le 77 candidate erano tre le costruzioni presenti in Italia: il Colosseo (4° più votato), la Torre pendente di Pisa (7° più votata), il Palazzo Ducale di Venezia (26°).
Il 1º gennaio 2006, i sette giudici resero note le 21 opere “finaliste” (fra cui l’unica antica meraviglia ancora esistente, le Piramidi di Giza, in seguito esclusa dalla votazione e nominata “Candidata onoraria”).
La scelta ufficiale delle Sette Meraviglie del Mondo avvenne a Lisbona il 7 luglio 2007, scelta per la ricorsività del numero 7 (07/07/07).

L’iniziativa era principalmente a scopo di lucro, poiché le selezioni erano svolte mediante voti gratuiti e a pagamento, via telefono o via internet. Su tali selezioni i primi voti erano gratuiti e riservati a membri registrati, i quali potevano successivamente guadagnare voti aggiuntivi da usare (per votare anche più volte lo stesso monumento), mediante pagamento di una somma alla NOWC.

Le 7 meraviglie del mondo moderno:
La Grande Muraglia Cinese (Cina)

Petra (Giordania)

Cristo Redentore (Brasile)

Machu Picchu (Perù)
Machu Picchu

Chichèn Itzà (Messico)

Colosseo (Italia)
Colosseo

Taj Mahal (India)
Taj Mahal

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>